venerdì 17 giugno 2016

Pie di pesche



Mi capita spesso di pensare al tempo che non basta mai.

Sono certa che tutti ne siamo consapevoli.
Ma le foodblogger, ne sono convinta, lo sanno un po' di più.

Noi siamo sempre alla ricerca spasmodica del tempo:
tempo per cucinare,
tempo per impiattare,
tempo per "allestire il set",
e poi tempo per fotografare, editare,
scrivere, raccontare, cancellare, correggere, riscrivere,
programmare, pubblicare.

Senza contare tutto il tempo che passiamo in rete a cercare idee e ricette da replicare.

Perché tutta questa premessa alla ricetta di oggi?
Perché qualche sera fa
- mentre ero, guarda caso, alla ricerca di nuove idee - 
ho letto di questo Contest e della sua idea di partenza:
preparare quella ricetta che abbiamo da tempo nella "to do list" ma che,
per un motivo o per un altro, rimandiamo sempre di provare.

Ebbene, sono ben due anni che fantasticavo su questa fantastica pie senza decidermi a provarla.
Qualche giorno fa, finalmente, è arrivato il suo turno.
Complice il contest
(ma anche mia madre, tornata trionfante dall'ortofrutta con delle pesche meravigliose)
mi sono finalmente cimentata.

Che dire se non "perché non l'ho provata prima?!"

INGREDIENTI
(ricetta lievemente modificata):

- per la pie crust
190 g. farina 00
2 cucchiai di zucchero semolato
100 g. burro freddo di frigo
un pzc. di sale
40 ml. acqua fredda

- per la farcia
3 pesche
il succo di mezzo limone
un cucchiaio di amido di mais
3 cucchiaini di zucchero semolato

- inoltre
zucchero di canna
latte fresco intero per spennellare

PREPARAZIONE:

In una larga terrina versate la farina, lo zucchero, il pizzico di sale ed il burro a pezzetti.
Sabbiate velocemente il composto, poi unitevi l'acqua e lavorate brevemente, fino a formare una palla.
Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela in frigorifero almeno un'ora.

Lavate le pesche, tagliatele in spicchi, irroratele con il succo del  limone e lasciate che 
perdano il liquido in eccesso tenendole in un colapasta.

Riprendete l'impasto e, su un piano di lavoro infarinato, dategli una forma circolare.
Poco prima di raggiungere il diametro di 28-30 cm, spolverizzate il vostro piano di lavoro
 con dello zucchero di canna.
In questo modo la pressione esercitata col mattarello sulla pasta vi farà attaccare lo zucchero.

Ora cospargete sulle pesche l'amido di mais e lo zucchero.
Mescolate delicatamente.

Trasferite la pie crust su un foglio di carta forno
- anch'esso spolverizzato con dello zucchero di canna -
e al centro ponetevi le pesche.

Ripiegate i bordi in eccesso sul ripieno, spennellate con del latte,
spolverizzate con altro zucchero di canna e infornate a 190° per 10'.

Trascorso questo tempo abbassate la temperatura del forno a 175° e 
proseguite la cottura per un'altra ventina di minuti.

Sarà pronta quando ben dorata sia sui bordi che sul fondo.

Io l'ho servita tiepida, con una pallina di gelato alla crema.

Paradisiaca.




Enjoy it...

......se provi una mia ricetta,
fai una foto e inviala a mielemandorle@gmail.com 
o sulla pagina Facebook di Miel&Mandorle
oppure pubblicala su Instagram con l'hashtag #mielemandorle.

Con questa ricetta partecipo al Contest 


... e al Contest di Petrusina



Posta un commento